STEFANIA GUERRA LISI

Ideatrice e caposcuola della Disciplina MusicArTrerapia nella Globalità dei Linguaggi

PREMIO GIORGIO ANTONUCCI 2014

Discorso di Giorgio Antonucci per il riconoscimento del “Premio Giorgio Antonucci” a Stefania Guerra Lisi:

“Per me è un grandissimo piacere e grandissimo onore riconoscere il valore di questo lavoro.
La storia della psichiatria dalle origini fino ad ora è stato cercare di distinguere i comportamenti che hanno senso da quelli che secondo loro (la psichiatria) non l’avrebbero.
E’ stato tutto fiato sprecato, nel senso che non esistono comportamenti che non hanno senso. Naturalmente i significati sono tantissimi, i linguaggi sono tantissimi, le persone sono tantissime.
Ma quando si pensa che qualcuno parla senza significato dal nostro limite, non è un limite di quest’altra persona.

Naturalmente è ancora peggio il fatto che sulla ipotesi di “persone che parlano senza senso” si siano costruiti gli istituti psichiatrici e i manicomi, non solo sbagliando completamente l’interpretazione della psicologia umana ma addirittura facendo delle vittime – prendendo persone che avrebbero bisogno di comunicare e rinchiudendole e interrompendo con loro ogni comunicazione.

Per cui tutto questo è sbagliato e soltanto se ci rendiamo conto che tutto questo è sbagliato possiamo sperare un giorno di far sparire i manicomi perché altrimenti se continuiamo a pensarla come la tradizione non si fa sparire assolutamente nulla.

Finchè si pensa che qualcuno parla senza significato continueremo a sequestrare a rinchiudere a continuare questi delitti contro l’umanità e a impoverire il genere umano”.
Giorgio Antonucci